Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Continua
ita
Area login
Immagine principale di ​"La compagnia del cigno" con Alessio Boni, per la regia di Ivan Cotroneo​

​"La compagnia del cigno" con Alessio Boni, per la regia di Ivan Cotroneo​

Martedì 06 Marzo 2018 14:57

Al via le riprese della nuova serie tv di Ivan Cotroneo ambientata al conservatorio milanese ed ha per protagonisti dei giovani musicisti

Sono iniziate il 26 Febbraio e terminano tra 21 settimane le riprese della serie “La Compagnia del Cigno”, ideata da Ivan Cotroneo e scritta con Monica Rametta, prodotta da Indigo Film e Rai Fiction, in collaborazione con il Comune di Milano. il nuovo lavoro creativo dell'ideatore di "Sirene" prevede 12 episodi da 50 minuti ciascuno (6 serate): i protagonisti sono sette adolescenti molto diversi fra loro per estrazione, temperamento, forza e carattere che frequentano il conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

Ognuno di loro è un musicista di talento, costretto a misurarsi con la vita, le famiglie, le regole della disciplina e con un durissimo direttore d’orchestra Luca Marioni (Alessio Boni) che pretende da loro il massimo. “Mi interessava narrare l’impegno e la capacità di concentrazione: i giovani non sono sempre svogliati e inerti”, racconta il regista sul numero di Tv Sorrisi e Canzoni in edicola il 6 marzo. I ragazzi decidono di formare un gruppo, “La compagnia del cigno” in onore di Giuseppe Verdi (detto “Il cigno di Busseto”).

Nel cast anche Anna Valle (nel ruolo dell’insegnante di musica e moglie di Alessio Boni), Alessandro Roja, Carlotta Natoli, Francesca Cavallin, Stefano Dionisi, Claudia Potenza, Angela Baraldi, Barbara Chichiarelli, Fabrizio Ferracane Susi Laude, Dino Abbrescia. Con la partecipazione straodinaria di Giovanna Mezzogiono, Rocco Tanica e Marco Bocci.

Foto