Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Continua
ita
Area login
Immagine principale di Arriva Liberi tutti, la prima prima serie esclusiva di RaiPlay

Arriva Liberi tutti, la prima prima serie esclusiva di RaiPlay

Venerdì 13 Dicembre 2019 17:17

Una commedia "metropolitana, raccontata con uno stile spettinato e moderno". Liberi tutti ideata dagli autori di Boris Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo

Scheda Liberi tutti - Cast & Crew completo

Racconta lo scontro tra lo stile di vita di un avvocato spregiudicato e la filosofia di condivisione del cohousing “Liberi tutti”, la prima serie originale di RaiPlay, una coproduzione Rai Fiction - Italian International Film, prodotta da Fulvio e Paola Lucisano.

La fiction, scritta e diretta da Giacomo Ciarrapico e Luca Vendruscolo - applauditi e cliccati autori di Boris - sarà disponibile in esclusiva sulla nuova piattaforma digitale della Rai dal 14 dicembre accedendo da pc, smart Tv, tablet e smartphone. Le puntate saranno pubblicate tutte assieme in un box set: gli utenti iscritti potranno decidere se guardarne una o due ogni sera, oppure tutte d’un fiato con il cosiddetto ‘binge watching’.

Anche tutti i contenuti extra della serie saranno disponibili su RaiPlay. Al centro della serie, 12 episodi da 30 minuti ciascuno, due diverse concezioni di vita. Michele, un legale abile negli intrallazzi, interpretato da Giorgio Tirabassi, viene beccato con 25 milioni nell’auto e arrestato. Il protagonista, cui sono state sequestrate le case, è quindi costretto a vivere nell’abitazione molto ‘particolare’ dell’ex moglie Eleonora,

impersonata da Anita Caprioli. Un passato da giornalista e un presente da inquilina del “Nido”, Eleonora gestisce la casa comune dove vivono i protagonisti della serie seguendo un modello di coabitazione solidale ed ecosostenibile. In maniera scanzonata ma attenta al sociale, Vendruscolo e Ciarrapico raccontano

come l’avvocato, costretto nel cohousing, passi da un iniziale disprezzo verso la vita in comunità ad aiutare gli altri inquilini, che rischiano uno sgombero per motivi sanitari. La location è particolare: un ex borghetto a Roma, di proprietà di un nobile, donato alla Regione affinché diventasse un sanatorio. Ma lo stato di abbandono ha fatto scattare l’occupazione, portata avanti proprio dall’ex moglie del protagonista.

Nella casa co-gestita vivono anche Chiara, la figlia dell’avvocato, interpretata da Ludovica Martino: la sedicenne, in passato, è stata trascurata dal padre, il quale avrà modo di riavvicinarsi a lei proprio grazie a questa esperienza. L’avvocato dovrà poi fare i conti con Riccardo, l’attuale compagno dell’ex moglie interpretato da Thomas Trabacchi. Ritroviamo inoltre Caterina Guzzanti nei panni di Martina, la migliore amica di Eleonora.

In “Liberi tutti” le vite dei protagonisti vengono osservate da un occhio esterno, quello di due intercettatori che indagano sui loschi affari di Michele. A forza di ascoltare gli inquisiti, finiranno per condividerne i problemi, le ansie e le emozioni.

SCERIDAN è un marchio registrato da BAROMETRO S.r.l.

Foto