Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Continua
ita
Area login
Immagine principale di La mossa del cavallo 2018

La mossa del cavallo

In onda dal: 26-2-2018
al: 26-2-2018
Numero serate: 1
Rete: Rai 1
Fascia oraria: Prime Time
Genere: poliziesco

Tag:

tv movie

film t

1x100'

drammatico

Sinossi

Arriva su Rai 1 lunedì 26 febbraio in prima serata “La mossa del cavallo – C’era una volta Vigata” film tv diretto da Gianluca Maria Tavarelli con protagonista Michele Riondino (Michele Bovara), tratto dal romanzo “La mossa del cavallo” di Andrea Camilleri (edito da Sellerio Editore). Una produzione Palomar in collaborazione con Rai Fiction. La mossa del cavallo è un romanzo poliziesco di Andrea Camilleri, ambientato nella Sicilia del XIX secolo pubblicato nel 1999.

Nell'ancora calda Sicilia dei mesi di settembre e ottobre dell'anno 1877 si svolge la farsa tragica del ragioniere Giovanni Bovara, nato a Vigata, ma ormai genovese per adozione poiché da bambino con la sua famiglia si è trasferito a Genova.

Il direttore generale delle Finanze a Roma venuto a sapere di sospetti episodi di corruzione ma soprattutto della poco chiara morte di due ispettori, invia il ragioniere Bovara come nuovo Ispettore Capo dei Mulini a Montelusa per indagare e riferire.

Bovara deve investigare riguardo l'applicazione dell'odiosa tassa sul macinato emanata nel maggio del 1868. Si trattava di una "tassa sul pane" (come fu chiamata) da cui si originarono fenomeni di protesta popolare e ribellioni nell'Italia post-risorgimentale.

L'ispettore mandato da Roma dà subito segni di voler fare seriamente il suo lavoro e di voler respingere ogni tentativo di piccola e grande corruzione, aiutato in questo dalla sua mentalità e dalla sua educazione non siciliana che gli permette di mantenersi estraneo alla rete di complicità e di sottintesi dell'ambiente mafioso e omertoso siciliano dell'epoca.

Bovara infatti pensa e sogna in lingua ligure e questo lo isola e lo immunizza dall'ambiente circostante. Nello stesso tempo tuttavia ciò gli impedisce di capire la trama dei rapporti criminali che viene intessuta su di lui.


Hashtag #Lamossadelcavallo

Cast & Crew

Foto